Last minute, rossanese imputato di spaccio di droga lascia il carcere. Accolte le richieste dell’Avv. Nicoletti

///Last minute, rossanese imputato di spaccio di droga lascia il carcere. Accolte le richieste dell’Avv. Nicoletti

10/02/2019 – Last minute. Il rossanese G.S. lascia il carcere. Il Tribunale della Libertà di Catanzaro accoglie il ricorso dell’Avv. Francesco Nicoletti. Al 42enne si contestano gravi capi di imputazione relativi allo spaccio di droga. Lascia il carcere il rossanese G. S. , difeso di fiducia dal penalista Avv. Francesco Nicoletti, in accoglimento del ricorso presentato al Tribunale della Libertà di Catanzaro. L’indagato era stato arrestato lo scorso 21 gennaio nell’ambito dell’operazione “Last Minute” e ristretto presso la Casa Circondariale di Castrovillari per effetto dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip.

LE ACCUSE. S. , coinvolto nell’operazione coordinata dalla Procura della Repubblica di Castrovillari e portata a termine dai Carabinieri, è indagato nell’ambito del filone relativo allo spaccio di sostanze stupefacenti. Gravi le contestazioni mosse al 42enne rossanese, contenute in numerosi capi d’imputazione relativi allo spaccio sia di cocaina sia di droga leggera, secondo la ricostruzione dei fatti operata dagli inquirenti e confermata nell’ordinanza del Gip. L’indagato è ritenuto inserito in un vasto circuito delinquenziale a livello nazionale in qualità di fornitore di sostanza stupefacente del tipo cocaina e droga leggera che avrebbe acquistato e ceduto a pusher per la successiva vendita al dettaglio. Dal contenuto delle intercettazioni sarebbe emersa in modo chiaro ed inequivocabile l’attività di spaccio: in particolare un giro di cocaina con un soggetto di origini siciliane con cui S. avrebbe avuto più incontri. A riscontro dell’attività investigativa, durante un viaggio a Rossano il soggetto siciliano veniva fermato dopo aver incontrato S. e trovato in possesso di un ingente quantitativo di cocaina, ritenuto dagli inquirenti frutto di una cessione da parte dello stesso S. sulla scorta dell’attività di intercettazione. Da un’ulteriore intercettazione tra un pusher ed un soggetto non identificato sarebbe emersa, inoltre, la disponibilità da parte di S. di altro ingente quantitativo di cocaina.

LA MISURA. Avverso l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip e notificata lo scorso 21 gennaio, la difesa ha avanzato istanza di Riesame dinanzi al Tribunale della Libertà di Catanzaro che, in accoglimento del ricorso, ha disposto per S.  gli arresti domiciliari.

Last minute, rossanese imputato di spaccio di droga lascia il carcere. Accolte le richieste dell’Avv. Nicoletti

Samantha TarantinoL'Eco dello Jonio